Star Bene

Tutti i consigli per stare bene e vivere al meglio

Lascia a casa il jet-lag

Comincia la stagione dei viaggi e delle vacanze: per gli appassionati finalmente un po' di tempo per girare il mondo.

È bello viaggiare, per piacere o per affari ma, quando si tratta di lunghe distanze, bisogna fare i conti con la sindrome da jet-lag e i suoi sintomi. Il jet-lag è il risultato della de-sincronizzazione dei ritmi circadiani, dovuto all’attraversamento di diversi fusi orari con un’alterazione del sonno, sia in termini di qualità che in termini di durata. Ma come gestire il malessere da fuso orario?

I sintomi del jet-lag

I sintomi della “sindrome da jet-lag” sono difficoltà ad addormentarsi di notte e a stare svegli di giorno. Possono presentarsi anche cefalea, risvegli notturni, disturbi gastrointestinali, scarsa concentrazione ed irritabilità. Questo perché il nostro orologio biologico ha bisogno di qualche giorno per allinearsi con gli orari della destinazione di arrivo. In genere, sono meglio tollerati i viaggi verso ovest rispetto ai viaggi verso est. Infatti, andare a letto qualche ora più tardi rispetto all’orario del proprio paese è più semplice che anticipare l’ora di andare a dormire.

TRUCCHI CONTRO il jet-lag

Per diminuire gli effetti di tale disturbo potete seguire alcuni semplici consigli: 
- In volo cercate di gestire il ritmo sonno veglia in funzione dell’orario del paese di arrivo. 
- Durante il viaggio è necessario idratarsi: è sempre molto importante bere tant’acqua prima, durante e dopo per ridurre i sintomi del jet lag.
- Uno strumento efficace per “aggiornare” l’orologio biologico è, anche, l’assunzione di melatonina, il nostro fisiologico regolatore dei ritmi circadiani. La melatonina contribuisce, infatti, ad alleviare gli effetti del jet-lag. Si consiglia di assumere almeno 0.5 mg il giorno di partenza e per alcuni giorni dopo l’arrivo a destinazione.
- La regola più giusta quando il giorno e la notte sono invertiti rispetto al paese di origine, soprattutto nei primi giorni è:
   Arrivo di notte nel paese di destinazione (giorno nel paese di origine): cercare di non usare tablet, pc, tv, luci artificiali troppo forti, e cercare di andare subito a letto assumendo     eventualmente la melatonina.
   Arrivo di giorno nel paese di destinazione (notte nel paese di origine): esporsi il più possibile a una luce forte e non dormire durante il giorno, ma cercare di dormire solo quando è notte.

Buon Viaggio!

Share:

Seleziona almeno un argomento e ricevi i consigli adatti a te.