Star Bene

Tutti i consigli per stare bene e vivere al meglio

Occhio alle diete giuste!

Occhio_alle_diete_giuste

Secondo i dati dell'Istituto superiore di sanità, negli ultimi 40 anni nel mondo il numero di bambini e adolescenti obesi è aumentato di dieci volte e in Italia la percentuale è aumentata di quasi 3 volte nel 2016 rispetto al 1975. Ma non ci sono solo i più piccoli: l'obesità a tutte le età è un'emergenza in tutto il mondo occidentale. Oggi però le diete sono anche una moda, alcune diventate celebri perché adottate da star e personaggi dello sport. Il punto è che un regime dietetico finalizzato a dimagrire, ridurre la cellulite, alleviare disturbi cardiovascolari o compensare insufficienze alimentari è una prescrizione medica a tutti gli effetti e deve essere personalizzato per ciascun paziente in base al gusto, allo stile di vita e ovviamente alle problematiche della singola persona. Così ad esempio mangiare frutta fa bene, ma se un soggetto è intollerante al sorbitolo ne dovrà assumere poca e solo di alcuni tipi. In linea di massima una buona qualità di fibre contenute in frutta e verdura è comunque fondamentale per tutti, occhio però alle esagerazioni: alcune diete che ne contengono molta possono essere dannose.

La fibra fa bene, ma…

Tendenzialmente dovremmo introdurre 30 grammi al giorno tra fibre solubili e insolubili: se infatti la dieta mediterranea, unanimemente considerata la migliore per mantenerci in salute, si basa su un consistente apporto di questi nutrienti, un loro eccesso può essere dannoso e causa di effetti indesiderati importanti: ad esempio rischio di malassorbimento intestinale, un eccessivo introito di sostanze come l'acido fitico e quello ossalico o addirittura un sovraccarico e una conseguente e paradossale stipsi. In alcuni casi si può manifestare diarrea osmotica, con conseguente disidratazione, disequilibrio metabolico e disbiosi. La dieta deve quindi essere varia, grazie anche all'aiuto di integratori naturali utili a individuare un corretto equilibrio che favorisca la motilità intestinale senza irritare: principi attivi come il tamarindo sono ottimi, ad esempio, a controllare gonfiore e stipsi senza provocare crampi e urgenze evacuative.

Evitiamo la stipsi con gli integratori

Come ogni equilibrio, anche quello alimentare si basa su quantità corrette e scelte oculate. Tra le fibre certamente quelle integrali sono ottime e ormai cibi che ne contengono si trovano nei supermercati sotto forma di pane, pasta e biscotti, tutti alimenti che tengono a bada i picchi insulinici e abbassano il livello glicemico. Per favorire la motilità e il transito intestinale anche alcuni integratori che contengono miscele selezionate di fibre possono garantire un funzionamento ottimale dell'apparato digerente, evitando le spiacevoli conseguenze della stitichezza e assicurando un miglior assorbimento dei nutrienti.

Share:

Seleziona almeno un argomento e ricevi i consigli adatti a te.