Star Bene

Tutti i consigli per stare bene e vivere al meglio

Se dormire fuori casa è un problema

Dormire fuori casa

Capita a tutti: la prima notte fuori casa, che sia in hotel per lavoro o per vacanza oppure a casa di amici c’è il rischio di dormire sempre poco. A volte diamo la colpa allo stress della giornata, altre volte al materasso diverso dal nostro, certo è che addormentarsi può non essere semplice quando siamo lontano dalla nostra camera da letto. È possibile favorire l’addormentamento e ridurre il jet-lag grazie all’azione della melatonina, assunta poco prima di coricarsi.
Alcune specifiche formulazioni, ad esempio a rilascio sublinguale, permettono un rapido assorbimento della melatonina e una rapida azione. Le formulazioni in gocce invece sono comode da assumere poiché il dosaggio è modulabile: 5 gocce corrispondono a 1 mg di melatonina.

Alimentazione e integratori

Corretti comportamenti alimentari e stile di vita possono favorire un sonno ristoratore anche in occasione di viaggi e soggiorni lontano dal letto di casa. Questo è valido in particolare in vacanza, e nei mesi estivi: le cause sono molte e per lo più associate al rialzo termico che impedisce il fisiologico abbassamento della temperatura corporea concomitante con l’addormentamento.

Si consigliano cibi leggeri la sera, è quando il proprio ritmo sonno-veglia non è più regolare, può essere utile anche l'integrazione di melatonina. La melatonina è una sostanza prodotta dal nostro organismo in concomitanza con l’assenza di luce. La melatonina favorisce il sonno e il riposo. Gli integratori che contengono melatonina rappresentano una soluzione ottimale: aiutano a ridurre il tempo richiesto per prendere sonno, favorendone la qualità nell’arco della notte.

Share:

Seleziona almeno un argomento e ricevi i consigli adatti a te.