Star Bene

Tutti i consigli per stare bene e vivere al meglio

Dolore durante i rapporti, un problema diffuso

Dolore_ai_rapporti_un_problema_diffuso

Il dolore durante i rapporti sessuali è, per molte donne, un problema costante: si parla in questo caso di dispareunia. Questa condizione, definibile come una manifestazione dolorosa alla penetrazione, riguarda addirittura un 10-15 per cento di donne fertili e sessualmente attive mentre può toccare e superare il 40 per cento nel periodo in prossimità della menopausa. Il dolore può comparire all'inizio o anche al solo tentativo di penetrazione oppure soltanto quando il pene è già all'interno della vagina. La dispareunia è spesso associata a vaginismo, che tuttavia si manifesta generalmente prima di un rapporto sessuale ed è legato alla fobia della penetrazione. Purtroppo, un po' per reticenza a parlarne e un po' perché sottovalutato, il disturbo è spesso poco considerato dai medici. Questo è un male: la dispareunia può avere un impatto notevole sulla salute psicosessuale dal momento che è spesso associata a evitamento dei rapporti e a paura anticipatoria del dolore.

Dispareunia, tutte le cause

Ma cosa produce questo dolore? Frequentemente le cause sono psicologiche, ma a volte anche organiche. La diagnosi deve pertanto escludere per prima cosa anomalie anatomiche o patologie organiche. Ad esempio in alcuni casi, specie nelle donne giovani, l'origine può essere una vestibolite vulvare, spesso infettiva, caratterizzata da dolore acuto a ogni tentativo di penetrazione, dolore alla pressione attorno all'orifizio vaginale e spesso eritemi. Anche le infezioni vaginali come la candidosi possono incidere sul dolore alla penetrazione, riducendo peraltro anche la libido. L'utilizzo di creme lenitive, come quelle a base di acido ialuronico, possono portare giovamento locale e ridurre secchezza e frizioni. Non dimentichiamo poi che durante la menopausa il problema può peggiorare a causa dal deficit di estrogeni e dallo scarso nutrimento dell'epitelio vaginale, più fragile.

Quando il problema è psicologico

Ovviamente esistono anche altre condizioni organiche che possono portare a dispareunia femminile: ad esempio l'endometriosi, ma anche il varicocele pelvico femminile causato da una dilatazione delle vene attorno alle ovaie. Resta vero però che le cause psicosessuali sono spesso le più frequenti: disturbi della libido, ansiadepressione ed esperienze sessuali negative vissute in passato possono portare la donna a "bloccarsi" all'inizio della penetrazione. In questi casi la terapia psicologica e psicosessuale, singola e di coppia, aiuta a superare angosce e preoccupazioni: evitare del tutto i rapporti sessuali e l'intimità con il partner certamente non aiuta, ma anzi può peggiorare il problema fisico oltre che danneggiare seriamente la qualità di vita in coppia.

Share:

Seleziona almeno un argomento e ricevi i consigli adatti a te.