Star Bene

Tutti i consigli per stare bene e vivere al meglio

Alimenti lassativi: quali?

Alimenti lassativi

Cosa posso mangiare quando sono stitico? Le prugne sono un grande classico, certo, ma spesso non consideriamo che ci sono molti alimenti adatti ad accelerare un transito intestinale rallentato. E soprattutto non ricordiamo che la dieta, anche e soprattutto in questi casi, deve essere sempre varia. Tendenzialmente gli alimenti lassativi sono quelli in grado di stimolare la peristalsi del colon, e quindi di favorire le spinte che portano le feci verso l'ano pronte all'espulsione. Sono lassative le verdure, naturalmente, ma anche i legumi, frutta e pane integrale. E poi il miele e i brodi, solo per fare alcuni esempi. In ogni caso questi e altri cibi vanno assunti sempre ricordando di aumentare l'introito di acqua, senza la quale le feci si compattano e asciugano peggiorando la sintomatologia. Anche alimenti come il tamarindo, spesso assunto sotto forma di infusi, marmellate e sciroppi, ha ottime proprietà lassative: bene quindi fare uso di integratori naturali che lo contengano. Lassativi sono anche molti frutti di bosco come le more, e poi i fichi e l'uva, pesche, kiwi e carciofi oltre ai semi di lino, avena, farro e naturalmente alla crusca.

Cereali, verdura, frutta e legumi

Tendenzialmente in caso di stitichezza occasionale è importante assumere almeno una porzione di verdura a ogni pasto, sia cotta che cruda. Sono da preferire, tra le verdure cotte, spinaci, zucchine, broccoli e cavolfiori oltre a fagiolini, e melanzane. Una piccola accortezza a riguardo della frutta: se possibile, mangiamola con la buccia e se la preferiamo cotta, meglio di sera. Quanto alla verdura, un ottimo modo per consumarla è sotto forma di passati, minestroni e brodi alternati o affiancati a cereali - pane, crostini, riso - e a legumi, che possono essere passati o centrifugati per evitare un eccessivo meteorismo.

Gli integratori, quando servono

Evitiamo i formaggi fermentati e preferiamo invece lo yogurt da inserire ogni giorno in dieta, sin dal mattino. A colazione un caffè va bene a patto che sia accompagnato da fette biscottate o biscotti integrali, e magari crusca o muesli. Oltre a un buon apporto di acqua, per integrare l'idratazione vanno bene anche le tisane di malva o tiglio. Accanto all'alimentazione, possiamo trovare sollievo anche da integratori a base di fibre solubili, come lo psyllium, da assumere sempre con abbondante acqua: regolarizza il transito intestinale. Il risultato è un benessere globale e una mano alla prevenzione: mangiare bene e mantenere una corretta funzione intestinale è il primo passo per tenere alla larga numerose patologie, come alcuni tipi di tumore particolarmente legati all'alimentazione.

Share:

Seleziona almeno un argomento e ricevi i consigli adatti a te.