Se stai Bene si Vede

Tutti i consigli di Nathura per stare bene e vivere meglio

Sbalzi termici e diarrea: come difendersi!

Diarrea, quanto incidono gli sbalzi termici

“Copriti che ti viene mal di pancia.” Quante volte da bambini ci siamo sentiti ripetere questa frase… Ma c'è qualcosa di vero? Gli sbalzi termici possono effettivamente causare mal di pancia e diarrea? Qualcosa di vero nel consiglio “della nonna” c'è. Ma non è tanto il freddo in quanto tale, quanto il brusco cambiamento di temperatura a poter causare fastidiosi disturbi alla pancia. Gli sbalzi di temperatura possono infatti causare successive contrazioni e rilassamenti delle pareti dell’intestino, che attivano la motilità intestinale in modo anomalo, causando fastidiosi disturbi, soprattutto per chi ha “l’intestino delicato” come ad esempio la sindrome del colon irritabile.

COME AFFRONTARE GLI SBALZI DI TEMPERATURA

La stagione autunnale è alle porte! I repentini cambiamenti di temperatura nel corso della giornata possono causare uno stress fisico che porta ad un abbassamento delle difese immunitarie e con un’alterazione della flora batterica intestinale. Ogni cambio di stagione richiede un adattamento nelle abitudini alimentari, modulando la dieta in funzione del clima esterno e apportando principi nutritivi forniti dalla frutta e verdura di stagione. All’occorrenza è necessario ricorrere a integratori a base di probiotici e prebiotici, che unendo i benefici di entrambe le componenti, favoriscono il buon equilibrio del microbiota intestinale. Se i PROBIOTICI sono microrganismi vivi che conferiscono benefici alla salute quando consumati come parte di un alimento o attraverso integratori, i PREBIOTICI sono sostanze alimentari non digeribili che favoriscono la crescita e l’attività di batteri già presenti nel tratto intestinale o di quelli assunti sotto forma di probiotici. La formula doppia azione di un consorzio di probiotici con fibra di psyllium prebiotica, favorisce il ripristino qualitativo e quantitativo dell’equilibrio intestinale: la fibra prebiotica è capace di apportare nutrimento alla microflora intestinale, mentre i lactobacilli e i bifidobatteri ripopolano la flora batterica esistente.

Share:

Seleziona almeno un argomento e ricevi i consigli adatti a te.